Ogni mattina le notizie più interessanti gratis? Scrivi la tua e-mail...                      

   Legislazione Ambientale  Soccorso in mare

Esiste una forma di campeggio che in Italia è ancora scarsamente praticata mentre in altri paesi europei è una tradizione consolidata con un notevole ritorno in termini sia occupazionali sia economici. Tale forma di vacanza, che si pratica necessariamente a stretto contatto (se non in simbiosi) con l'ambiente, è il campeggio nautico.

Questo tipo di vacanza è molto apprezzato all'estero ed in particolare in Francia e Germania dove viene praticato perlopiù sui fiumi e nei canali navigabili, di cui tali paesi sono ricchi. Io in considerazione dell'orografia e della morfologia dell'arcipelago e del nostro paese, parlerò di quello praticabile in mare.

Avvertenza : quelle che seguono sono regole generali di buon senso. Ricordate però che nell'arcipelago vigono le "regole" del Parco quindi un consiglio : consultatele !

La nostra penisola è ricca di coste bellissime , di isole ed arcipelaghi meravigliosi che, senza l'ausilio di un mezzo nautico, sarebbero impossibili da ammirare e godere, quindi il nostro mezzo di locomozione sarà un imbarcazione, preferibilmente un gommone, di lunghezza dai 5 metri in su, con tre o più gavoni e con una motorizzazione minima di 40 hp .

Anche mezzi leggermente più piccoli possono dare le medesime soddisfazioni, come nel caso (il mio) che illustrerò di seguito.

Il mio gommone è un "Gommonautica G 43" di 430 cm motorizzato con un Selva Master da 40 hp.

L'equipaggiamento, oltre le normali dotazioni di sicurezza (cassetta degli attrezzi , salvagenti, fuochi, ciambella, ancora Hall da 5 kg, sassola, binocolo, anulare ed estintore ecc) prevede un altro ancorotto ad ombrello nonché un secondo estintore da 1,5 kg, un serbatoio di benzina da 35 litri più 4 taniche da 5 litri di riserva, due batterie da 55 Ah con la possibilità di uso in parallelo. Una di queste sarà destinata per illuminazione, doccia, radio e presa per accendisigari (utile per svariati accessori quali : caricabatterie, frigo elettrico da 20 lt, riduttori di tensione, gonfiatore e…Epilady per eventuali signore) un serbatoio per l'acqua da 50 lt con doccia elettrica, 4 cime da 20 mt e due litri d'olio da miscela.

Ho costruito su misura un "Rollbarr" pieghevole per sostenere una tenda, anch'essa su misura, che mi permette di dormire anche sul gommone in caso di necessità o di problemi "a terra".

Le caratteristiche tecniche del mio gommone permettono di stivare senza difficoltà tali dotazioni in due gavoni separati mentre nel terzo gavone, che è quello più asciutto, stivo l'equipaggiamento per il campeggio vero è proprio. In ossequio alle regole classiche del campeggio la mia attrezzatura è leggera e nello stesso tempo resistente : pentole con manici pieghevoli, stoviglie e bicchieri di plastica rigida riutilizzabili, 2 fornelletti da campeggio, bombolette di butano da ½ kg, viveri ed acqua potabile per almeno 3 giorni, tenda, materassini gonfiabili, una coperta di lana, stuoie, tavolino pieghevole con relativi sedili, cassetta del pronto soccorso integrata da antibiotici a largo spettro, antinfiammatori, ghiaccio secco, analgesici ecc.

Da quanto sin qui esposto le "regole" a cui io mi sono attenuto ed a cui dovrebbe attenersi il campeggiatore nautico sono :

· Carburante ed acqua per una permanenza lontano dalla "civiltà" almeno di tre giorni.

· Materiali ed attrezzature leggeri e biodegradabili.

· Ampia disponibilità di materiali, viveri ed acqua potabile.

Varato il nostro "mezzo" siamo pronti ad affrontare l'avventura.

Anche in questo caso poche e semplici regole.

· Il mare e l'ambiente sono di tutti quindi rispettiamoli raccogliendo i nostri ( e gli altri) rifiuti ed usando detergenti biodegradabili.

· Il mare, le spiagge e le coste sono demaniali. Non esistendo quindi proprietà private nessuno potrà impedirvi (salvo in casi particolari documentabili presso la Capitaneria di Porto più vicina) di "dar fondo all'ancora", preparare e consumare il vostro cibo a terra e pernottare a bordo della vostra imbarcazione.

· Il campeggio libero nelle spiagge e nelle coste è normalmente vietato e quindi non si potrebbe praticare. Se però dimostrerete di essere rispettosi dell'ambiente difficilmente qualcuno vi farà osservazioni o vi contesterà una sanzione amministrativa.

· Usate sempre prudenza, buon senso ed educazione.

Francesco Vittiello™2000

Buone vacanze!

Dotazioni di sicurezza per natanti ed imbarcazioni Documenti imbarcazioni e patenti

Itinerari per la pesca  Itinerari Sub Itinerari Natura Soccorso in mare

indietro.gif (2106 byte)    Il Regolamento del Parco