Epinephelus Marginatus

Spazio.Pubbl.gif (1222 byte)  

Cernia bruna

cernia.gif (25644 byte)

Vive su fondi di vario genere tra la superficie ed 1120 m. di profonditÓ. E' uno dei pi¨ grandi Serranidi del Mediterraneo: pu˛ superare il metro di lunghezza ed i 50 kg. di peso.

E' un animale sedentario, vive in tana uscendo solamente per cacciare entro una ben limitata area. E' un vorace predatore che si ciba preferibilmente dl Cefalopodi, ma caccia anche pesci e grossi crostacei.

Lo sviluppo sessuale di questa specie Ŕ ermafrodita proteroginico: l'animale nasce femmina, raggiunge la maturitÓ sessuale femminile al nono anno (con 40 cm. di lunghezza; diventa maschio dopo il dodicesimo anno e raggiunge la maturitÓ maschile quando supera gli 80 cm. di lunghezza.

E' una specie molto longeva che pu˛ vivere fino a 50 anni. Si riproduce nei mesi di luglio ed agosto. Alcuni aspetti della biologia di questa specie, come la crescita lenta, l'ermafroditismo protero-ginico, la sedentarietÓ e la mediocre fertilitÓ, rendono estremamente fragili i popolamenti delle cernie. Sono divenute infatti una raritÓ nei nostri mari e si Ŕ creato, a causa della caccia indiscriminata dell'uomo, uno squilibrio nei tempi e nei modi della sua riproduzione.

La Riserva Marina di Lavezzi, con la sua colonia di Cernie brune, dimostra, come questo animale, opportunamente protetto, possa ripopolare il nostro Arcipelago ristabilendo quell'equilibrio biologico che pochi sconsiderati hanno distrutto. Un modo di dire maddalenino per una donna poco attraente Ŕ paragonarla ad una cernia: "zuzza come una cernia'', con particolare riferimento alla mandibola inferiore sporgente.

Copy of cernia.jpg (14387 byte)

Classificazione semplificata dell' Epinaphetus marginatus:

Classe   :           Osteitti 

Ordine  :           Perciformi

Famiglia  :        Serranidi

Distribuzione  : Mediterraneo, Atlantico orientale fino all'Angola, Atlantico occidentale (Brasile ed Isole Bermuda).

precedente.gif (898 byte)Torna a Natura        Geologia