COMUNALI 2010 - SINISTRA E DESTRA PARI SONO : TUTTI CONTRO TUTTI !

... anche se il centrodestra, al momento, fa molto più schifo della sinistra !

Tanta acqua è passata sotto i ponti in quest'ultima settimana che si può riassumere nelle conclusioni dei due piccoli Vincenzinu e Lallena con i quali vi lasciamo in attesa del ritorno di "velina azzurra" (previsto per lunedi 12 ottobre p.v.) con nuove e succose anticipazioni. Ci auguriamo naturalmente che qualcuno, nel frattempo, metta un po' di sale in zucca !

Dal nostro confidente nella Consulta del P.d.L una sorpresa - NEL POMERIGGIO DEL 29 SETTEMBRE SI SONO PRESENTATI ALLA RIUNIONE DELLA CONSULTA STESSA ALCUNI SUPPORTES & CANDIDATI (GALLO, OLIVIERI E N. GRONDONA, TOLLIS) DELLA LISTA DEMONTIS CON LA SCUSA ... "DA DEMONTIS STIAMO ANDANDO SOLO PER SENTIRE MA NON ABBIAMO ADERITO ALLA LISTA". NEL P.d.L. UFFICIALE SI SONO FORMULATE DUE IPOTESI PER NOI ENTRAMBE VEROSIMILI : O HANNO MENTITO E SONO ANDATI AD ASSISTERE ALLA CONSULTA PER ASCOLTARE (PER POI RIFERIRE) OPPURE STANNO TRAMANDO QUALCOSA CONTRO IL CAPOLISTA DI "ORGOGLIO ISOLANO"   EHEHEHEH ;-) RIFERIREMO GLI SVILUPPI 1 OTTOBRE - INTANTO SEMBRA CHE INIZINO LE DEFEZIONI DI ALCUNI CANDIDATI FORSE NON TROPPO PROPENSI A RASSEGNARE LE DIMISSIONI DALLE CARICHE SINDACALI OCCUPATE !

INCOMPATIBILITA' SINDACALI & DINTORNI

NELLA DEMOCRISTIANA C.I.S.L. DICONO...

Per affermare l’assoluta autonomia della CISL nei confronti dei partiti...OMISSIS delle assemblee elettive e dei poteri esecutivi a tutti i livelli, sono stabilite con le cariche direttive, esecutive, di sindaco, di proboviro, di dirigenti responsabili di enti CISL  a qualsiasi livello, le seguenti incompatibilità: OMISSIS
b. candidature alle assemblee legislative nazionali, regionali, provinciali, associazioni di comuni e consorzio intercomunale, comunali.
c. incarichi esecutivi e direttivi nazionali, regionali, provinciali, associazioni di comuni e consorzio intercomunale, comunali, circoscrizionali...OMISSIS Fonte :  Art. 18 - Statuto Confederale CISL

MENTRE INVECE NELLA SOCIALISTA  U.I.L. SONO INCOMPATIBILI

Per i comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti l'elezione alla carica di Sindaco o la nomina a membro della Giunta Comunale comporta la decadenza automatica dagli incarichi sindacali...OMISSIS (Art. 49 Statuto UIL)

NOVITA' DELLA NOTTE DEL 29 SETTEMBRE : L' U.d.C. CHIUDE LA LISTA ESCLUDENDO A PRIORI IL P.d.L. E CANDIDA DUE DISSIDENTI DEL P.D TRA I QUALI L'EX SEGRETARIO D.S. STEFANO FILIGHEDDU - PRESENTAZIONE UFFICIALE (FORSE) SABATO P.V. - GRANDE NOVITA' (?) LA PRESENZA CONTEMPORANEA DI BEN 4 SINDACALISTI ! SEGNO DEI TEMPI DI CRISI ?

Servizi dei nostri infiltrati speciali XXXXX XXXXXXXXX  &  XXXXXXX XXXXXX

LE NOVITA' IN CASA U.d.C. & Soci

LE NOVITA' IN CASA P.d.L. e DINTORNI

Novità in casa Demontis : convocata una nuova riunione per dare l'assenso al logo pensato (...pensato ???) dall'ex segretario di A.N. escluso dalla Consulta del P.d.L. Giovanni Deleuchi e dall'ex segretario dei D.S. Stefano Filigheddu, il quale, dicono i ben informati, sia nella lista di centrodestra per far rivincere le elezioni ad Angioletto Comiti. Infatti nell'assemblea del P.D. riferiscono (alcuni dirigenti ex P.C.I., ex P.D.S., ex D.S. ed ora P.D.) abbia votato per la mozione sostenuta proprio dal Sindaco Comiti assieme ad Aurelio Torta, altra (quasi) certa new entry della lista Demontis e che hanno fatto credere agli ingenuotti dell'U.d.C. & compagnia di voler defenestrare : ovvero quella di leggenDario Franceschini ! Una bella contraddizione politica che i "cervelli" della lista "Orgoglio Maddalenino" ( ooopppsss c'e' scappato il nome) dovrebbero tener conto, perchè se i risultati delle future primarie  fossero gli stessi, 51 voti la mozione Franceschini mentre quella di Bersani, sostenuta da P.F. Zanchetta, ne ha presi, contro tutte le previsioni degli ex compagni dello scaltro Stefy, solo 40, allora il candidato a Sindaco per il centrosinistra sarebbe...sempre Angioletto Comiti ! Meditate democristianianoni, meditate....

L'accelerata impressa dal (forlaniano) segretario dell' U.d.C. Marco Avolio, ha messo in fibrillazione la neonata (già cadavere) Consulta del P.d.L. e così il buon Roberto Ugazzi ed il tenero Giacomo (Grondona) vengono a sapere dalla stampa che Claudio Tollis e Nanni Grondona (cugino di Giacomo) dell'ex Circolo delle Libertà hanno ceduto all'ultimatum del potente segretario cittadino degli ex democristiani "o con noi o contro di noi" pare abbia tuonato Marcokan ! Il tradimento di Deleuchi invece era previsto causa "non inclusione nella consulta" mentre la defezione di Claudio Tollis (a lungo accreditato come candidato sindaco del P.d.L.) è caduta come un fulmine a ciel sereno ed ha improvvisamente liberato un posto da pensatore nella consulta stessa che i due, a corto di cervelli pari a Tollis, avranno probabilmente qualche difficoltà a colmare. Ma le contromisure sono già pronte c'informano i nostri "infiltrati speciali" e presto ne vedremo delle belle e ... delle balle ! Dalle parti dell'ex sindaco Giudice abbiamo fiutato che, assieme ad uno dei suoi più stretti collaboratori, l'ex D.C. ed ex Mastelliano (puta caso) Rino Stelletti pare abbia incontrato i rappresentanti di una potente lobby anche se tale incontro ha destato qualche malumore nel gruppo. Pare altresì che entro la metà di ottobre ci sia la presentazione ufficiale della "candidata" ;-) 

ESCLUSIVA lamaddalena.it

Non fanno neppure in tempo i coordinatori del P.d.L. cittadino Roberto Ugazzi e Giacomo Grondona a diffondere un comunicato (leggi > clicca qui) nel quale annunciano la nascita della consulta che dovrebbe decidere anche in materia di elezioni che uno dei grandi esclusi, un ex segretario cittadino di A.N., Giovanni Deleuchi, passa dalle parole a ... Demontis !

E mentre i due coordinatori ignari degli eventi e del tradimento si prodigano per tentare una ricomposizione del centrodestra, voilà : il buon Marco Avolio, segretario dell'U.d.C., smentendo appena un giorno dopo se stesso, "nessuna fuga in avanti è permessa ... condivido le idee di Ugazzi" (vedi articolo in basso) dalle pietose bugie per prendere tempo passa all'azione e così, l'altro ieri, durante una riunione del suo partito allargata ...

Marco Avolio

Servizio del nostro infiltrato nell' U.d.C. XXXXX XXXXXXXXX - 28 SETTEMBRE 2009

... a diversi esponenti della fallimentare politica (?) cittadina del centrodestra degli ultimi 7 anni, ai quali si sono uniti un paio di presunti dissidenti del P.D. ed un uomo forte della segreteria U.d.C. (rientrato ora, pare, nei ranghi), noti saltimbanchi ed opportunisti dell'ultima ora, non solo conferma il nome del futuro candidato a sindaco dell'U.d.C. ( ... e chi ci sta ci sta ) ma, parole (scritte) di uno dei suoi più stretti alleati "la lista sta prendendo forma....ormai è impossibile tornare indietro" (non smentibili ... ehehehe :-) per giunta con tanto di logo elettorale già pronto ! Alcuni candidati consiglieri sono già stati scelti, altri sono stati millantati, altri, è stato deciso, verranno sondati nei prossimi giorni. La cronaca particolareggiata del convivio con tanto di fatti, misfatti, nomi e cognomi di personaggi, interpreti, comparse, nani & ballerine alla prossima puntata.

E mentre il centrodestra per le presunzioni di qualcuno continua a dividersi la sinistra si ricompatta. Contenti Avolio e Deleuchi contenti tutti no ?

La politica dei due fornai.

Uscita peggiore non poteva fare la locale sezione dell'I.d.V che, in buona sostanza, sentendosi portatori di valori (?) evidentemente sconosciuti al P.D. locale, nei giorni scorsi aveva montato una polemica contro il P.D. stesso reo, a loro dire, di scannarsi sul nome del sindaco e sulle candidature ma di non avere programmi ed idee. A stretto giro di posta la risposta del Senatore Mario Birardi il quale manda a dire a Mariapia Zonca & affini che  ... Lo stesso Birardi mette le cose in chiaro anche con Stefano Filigheddu & C. vogliosi di inciuci con l'U.d.C. ed il suo (ex?) candidato a sindaco Michele Demontis. (articolo in basso)

MERCOLEDÌ, 23 SETTEMBRE 2009 Andrea Nieddu - Fonte: "La Nuova Sardegna"

Comunali, scontro nel centrosinistra Pd contro Di Pietro 

Mariapia. Zonca Segretario I.d.V.

Angelo Comiti Sindaco PD

Tirato in ballo dal partito di Di Pietro, che si è posto come «guida come guida del centrosinistra maddalenino» e che l’ha accusato di mettersi «d’accordo sulla scelta del sindaco», il Pd prende posizione sulle prossime amministrative.
«Quello che sorprende - inizia Mario Birardi, traghettatore del Pd - è che una forza politica come l’Idv di Di Pietro si inserisca in questo clima preelettorale, attendosi da noi la risposta a una domanda che non ci ha mai rivolto. Il Partito democratico alla Maddalena ha un suo responsabile, una segreteria, un comitato direttivo di 40 persone, ed è impegnato in questo momento a preparare l’assemblea del circolo che si terrà sabato 26 nella biblioteca comunale, dove saranno invitate anche le forze politiche della città.Oltre agli iscritti che dovranno discutere e votare le mozioni nazionali e regionale e anche i delegati per la commissione provinciale».
Birardi vuole tranquillizzare gli «amici dell’Idv, del centrosinistra, i suoi elettori e i cittadini tutti che la scelta del sindaco seguirà le procedure che sono stabilite nello statuto, dal regolamento per quanto riguarda il Pd, e dagli accordi che dovranno scaturire da un confronto aperto, pubblico sul piano programmatico con le forze del centrosinistra, coinvolgendo settori importanti delle società per la scelta del candidato a sindaco attraverso le primarie di coalizione».


Ancor peggio dalle parti del (ex?) gruppo dei "registi" del centrodestra, la premiata coppia "Ornano & Avolio" i quali nei giorni scorsi avevano cercato d'imporre la candidatura del medico condotto e fiduciario della cassa marittima, nonchè ex consigliere della D.C. , ex consigliere di Maddalena 2000 e, dulcis in fundo, ex commissario del parco in quota all'ex giunta Giudice, Michele Demontis azzoppato prima dalla discesa in campo di Francesco Vittiello, subito dopo, dalla presa di distanza del P.d.L.  ed infine dal monito del coordinatore cittadino del P.D. Mario Birardi che ha avvisato alcuni dissidenti iscritti al P.D. ( capitanati dall'ex segretario dei DS Stefano Filigheddu ) che qualora si dovessero candidare, schierare o appoggiare con una lista di matrice di centrodestra sarebbero espulsi dal partito democratico perchè incompatibili. Giochi riaperti quindi nel centrodestra sperando che rinsaviscano tutti ! 

ULTIMISSIME DALLA SEGRETARIA DELL' Ud.C.  - Fonte: "La Nuova Sardegna" 26 settembre 2009

Il buon Marco Avolio, segretario cittadino del partito dei "due forni" di Casini (con il P.D. o con il P.d.L. a seconda delle convenienze o delle poltrone) rilascia un intervista alla Nuova Sardegna dove afferma che è sua intenzione di ricucire con il P.d.L. (dimenticando che ufficialmente ancora non esiste), tutto ciò, naturalmente dopo che le sue "manovre" più o meno carbonare per imporre Michele Demontis quale sindaco sono state scoperte dalla stampa. Aggiunge addirittura che CONDIVIDE "quanto detto da Ugazzi ... e che nessuna fuga in avanti è ammessa da parte di nessuno" Traducendo dal politichese (che il buon Marco ha imparato rapidamente) : un modo elegante per dire che Demontis non ha più il sostegno di tutto il partito (anche se tutti gli addetti ai lavori sanno con certezza che non lo ha mai avuto) e che l'U.d.C. è aperta ad altre soluzioni. Pur apprezzando le parole di Avolio, da più parti si sosteneva che Demontis sarebbe stato perdente in partenza, non tutti si sentono ancora di credere alla sua buona fede perchè, gli osservatori della vita politica cittadina, ben sanno che sul nome di Demontis, ( che noi speriamo oramai archiviato definitivamente) gravitavano ben altri interessi politici e ben altre poltrone, oggetti di culto sempre graditi agli eredi dell'ex D.C. e , visto che ha dichiarato anche che non ama l'ipotesi di due liste di centrodestra la sua buona fede in molti si riservano di metterla alla prova al più presto. Magari con un franco e sincero (?) vis à vis ;-). CONTINUEREMO AD INFORMARVI...

MARTEDÌ, 22 SETTEMBRE 2009 Andrea Nieddu 

Comunali, scintille tra Pdl e Udc 

R.Ugazzi ex Segretario F.I.

Giacomo Grondona ex Segretario A.N.

Roberto Ugazzi, assieme a Giacomo Grondona, è uno dei due coordinatori che devono traghettare il Pdl della Maddalena soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative della primavera del 2010. Ugazzi interviene sui nomi circolati come possibili candidati a sindaco per il centrodestra. «Sul sul nome del medico Michele Demontis, scelto dall’Udc, non c’è nessuna notizia - attacca il leader del Pdl -: finora non c’è stato nessun incontro ufficiale o ufficioso con chi ha proposto il nome del medico né con i gruppi che sono partiti da diversi mesi e che stanno cercando di costituire una lista di centrodestra. Non ci siamo mai seduti a un tavolo - spiega Ugazzi - anche perché noi stiamo lavorando per irrobustire il Pdl pensando, per esperienza, che è legittimo che ognuno possa avere l’ambizione di fare il sindaco, di avere una sua squadra. Ma è anche vero che da qui a marzo potrebbero esserci tante situazioni nuove, sia per il sindaco che per le liste. Al momento sono visibile i movimenti di persone, che sono legittimi, ma che a noi del Pdl non devono né possono essere associati».
Sarà dunque proprio Roberto Ugazzi il candidato a sindaco del centrodestra? «Potrebbe esserlo - ammette - ma ci sono tante opzioni, credo che noi dovremmo focalizzare l’attenzione su alcuni nomi, poi il risultatro sarà un solo nome che deve essere accettato e sarà quello che porterà avanti la lista di centrodestra. E’ chiaro che all’orizzonte potrebbe esserci la possibilità di due liste e non solo di una lista del centrodestra».
Ugazzi è convinto che per vincere ci debba essere una lista di persone che «si stimino e non una lista forzata o fatta di nomi altisonanti pensando ai numeri per poi avere diffidenze reciproche. Bisogna avere la capacità di dialogare e non aver difficoltà di rapporti interpersonali; deve essere una lista che, in caso di vittoria, abbia la possibilità di governare serenamente e in modo unitario perché la prossima amministrazione avrà un peso fondamentale sul futuro della Maddalena».

GIOVEDI 24 SETTEMBRE 2009 Claudio Ronchi Fonte  www.gallurainformazione.it

Chi partecipa a coalizioni di centro destra è incompatibile con la permanenza nel PD »

Sen. Mario Birardi Segretario P.D.

Stefano Filigheddu

“L’eventuale partecipazione di componenti del PD a coalizioni che vedano componenti del Centro Destra è incompatibile con la permanenza nel PD”. Lo ha dichiarato a Radio Arcipelago, emittente maddalenina, l’on. Mario Birardi, coordinatore del Partito Democratico di La Maddalena. Birardi si riferiva alle voci secondo le quali uomini e gruppi iscritti al partito starebbero appoggiando la candidatura a sindaco del medico Michele Demontis, UDC, che sarebbe appoggiata anche da componenti del PD facenti capo a Stefano Filigheddu. Nell’Arcipelago sono da tempo iniziate le consultazioni in vista delle elezioni comunali di primavera. Per quanto riguarda il PD per i possibili candidati a sindaco, ha detto Birardi,  “ci saranno le primarie” e chi verrà in esse eletto si confronterà con i candidati a sindaco degli altri partiti e gruppi dell’alleanza “attraverso le primarie di coalizione”. Lo stesso Angelo Comiti, PD, sindaco uscente, se volesse ricandidarsi dovrebbe partecipare alle primarie “raccogliendo le firme del 15% dei tesserati”. 

COMMENTI BY FRANCESCO COCCOBELLI

HOME