I RISULTATI DELLE ELEZIONI EUROPEE 2009 A LA MADDALENA

Caratterizzate da un altissimo astensionismo ( circa il 68% degli aventi diritto non è andato a votare ) queste elezioni hanno visto prevalere a La Maddalena il P.D. il quale, seppur lacerato,  ha superato in termini di consenso, un P.d.L. se possibile ancora più litigioso (diviso in almeno tre gruppuscoli) che è riuscito incredibilmente a fare ancora peggio ! Ottima perfomance dell'I.d.V. ai cui rappresentanti locali va dato il merito di aver saputo cavalcare un diffuso malcontento con un azione politica martellante che ha dato loro modo di sottrarre voti sia al centro sinistra sia al centro destra. Pessimo risultato per il  movimento dell'M.P.A il quale, rispetto alle regionali ha letteralmente avuto un crollo a dispetto degli iscritti (vantati o millantati?) e per l'U.d.C. priva di una reale politica cittadina e sempre in bilico tra destra e sinistra. La sinistra del P.D. ( Sinistra e Libertà e Rifondazione-PDCI )fa ancora peggio dei sinistri fratelli maggiori : praticamente non esistono più ed i fasti di una volta sono per i locali dirigenti un lontano ricordo. La seconda volta della Lega Nord a La Maddalena è un TRIONFO : passa infatti da 0 (zero) voti a 38 e raggiunge una percentuale impensabile  sino allo scorso anno dell' 1,23% forse grazie anche al lavoro dell'ottimo Ministro Maroni che "convince" sempre più "sudisti" ad abbracciarne i programmi se non anche le idee. VUEFFE

VOTI DI LISTA

VOTI DI PREFERENZA

HOME