LA GALLURA

ITINERARI DELLA GALLURA

Olbia è situata a nord-est della Sardegna. La città, che si trova sulla piana del Padrogianu , con il suo profondo golfo, è l'unico porto naturale della costa orientale sarda. La sua antica origine risale all'epoca nuragica; nel tempo divenne punto di attrazione e colonizzazione da parte di Fenici, Punici, Romani e Cartaginesi. Grazie al suo fertile entroterra e alla sua posizione strategica per il commercio verso il resto dei paesi del mediterraneo, Olbia divenne ricca ed importante, come dimostrano ancora oggi i resti delle terme, dell’acquedotto romano e di grandi edifici pubblici. La città, che subisce un incisivo decadimento in epoca vandalica, ritrovò prosperità durante il Medioevo, periodo in cui divenne capitale del Giudicato di Gallura col nome di Civita. Nell'800 la città prendeva il nome di Terranova Pausania per poi riprendere l'antico nome romano di Olbia nel 1939. L’antica storia della città si ritrova in alcune vestigia di necropoli puniche, di cinta muraria e di terme. La città medievale è ricordata dalla bella chiesa romanica di S. Simplicio, interamente in granito nel cui interno si trova un interessante raccolta di iscrizioni funerarie romane. Nel centro storico vale la pena visitare anche la settecentesca parrochiale di S. Paolo, in stile gallurese, oltre ad ottimi esempi di case e palazzi antichi. 
Attualmente Olbia , denominata la "porta principale della Sardegna", è un animato centro turistico balneare dotato di tutti i servizi e bellissime spiagge (Pittulongu, il Pellicano), base ideale per raggiungere comodamente le località turistiche più rinomate del Mediterraneo come la Costa Smeralda, Porto Rotondo, le isole dell’arcipelago della Maddalena e Caprera, o anche importanti siti archeologici come il complesso nuragico di Cabu Abbas, il pozzo sacro di Sa Testa e la tomba dei giganti di Su monte e S’Abe. Percorrendo la strada verso sud si può ammirare l’imponente isola di Tavolara, alta quasi 600 metri, e trovare splendide spiagge orlate di magnifiche trasparenze. 
La gastronomia di Olbia risente fortemente delle influenze del mare, anche se tiene in dovuta considerazione i genuini prodotti del suo entroterra.

ITINERARI DELLA GALLURA             FOTO

INDIETRO

CLICK HERE