La Sardegna meridionale ed il Sulcis - Iglesiente

Uno splendido itinerario nella Provincia di Cagliari tra mare azzurro e fenicotteri rosa

A meno di un'ora di volo da Roma si può trovare un mare bellissimo ed una natura incontaminata,ideale per uno splendido week end.

 La Sardegna meridionale ha un fascino immenso: si comincia dalla Spiaggia del Poetto, divisa tra i comuni di Cagliari e Quartu S.Elena, con alle spalle lo stagno di Molentargius dove nidificano i fenicotteri rosa.

Consigliato un pranzo a base di frutti di mare e di pesce a Cagliari. Vale la pena una puntata sino a Selargius per assistere alla celebrazione del matrimonio selargino di antichissima origine.

Altra tappa consigliata è la visita all'isola di Carloforte ed a S.Antioco.  con le sue meravigliose spiagge e la sua cucina raffinata a base di pesce.

Consigliati gli spaghetti alla bottarga ma non dimenticate di assaggiare il tonno!

Sulla strada di Carloforte incontrerete Nora ed il suo splendido sito archeologico. Da visitare, risalendo verso nord per la SS 131"Carlo Felice" le terme di Sardara.

 

 

 

 

 

 

 

Resti della Città i Nora Altre località d'interesse turistico

Il Tempio di Antas

Il Sulcis

Il Sulcis è diviso in basso e alto ed è caratterizzato paesaggisticamente dalla bellezza delle sue coste mentre vi è anche un notevole patrimonio archeologico ancora tutto da scoprire. Le tradizioni culturali sono ancora molto radicate e tutti icentri dell'entroterra hanno una storia molto antica.

Alto Sulcis

Il nostro itinerario comincia dalle ex miniere di Rosas e prosegue verso Carbonia, città sorta durante il ventennio fascista per lo sfruttamento intensivo del bacino carbonifero. Una vista al Monte Sirai è d'obbligo. Qui infatti si trova una fortezza Punica ( VII sec. a.C.) molto ben conservata dal quale si possono ammirare le isole dell'arcipelago sulcitano, S.Antioco e Carloforte. Molti resti di tale insediamento si possono ammirare nel Museo di Villa Sulcis a Carbonia.Si prosegue per Ingurtosu dove vi è un complesso minerario di grandioso interesse non lontano dalle dune di sabbia di Piscinas, le più grandi d’Italia. Il nostro viaggio prosegue con una visita alla ex Tonnara di "Su Pranu" a Portoscuso, importante centro industriale e balneare, dove si può ammirare, al centro del paese una Torre Spagnola costruita intorno al 1600.

Si può quindi continuare per l'Isola di S.Antioco che, a dispetto del nome, è collegata alla terraferma da una sottile lingua di terra dove nel suo territorio, molto ricco sotto il punto di vista archeologico, si possono ammirare la chiesa paleocristiano-bizantina di Sant'Antioco ed il museo archeologico. Nel territorio di S.Antioco si possono visitare le stupende spiagge del secondo comune dell'isola : Calasetta.

Basso Sulcis

Vicino a S.Anna Arresi si trova la spiaggia di Porto Pino famosa per la sua sabbia bianchissima e fine e per la presenza di una delle più antiche pinete del bacino del Mediterraneo. Proseguendo lungo la costasi arriva a Capo Teulada, località idelae per praticare gli sport subacquei data la ricchezza e la bellezza dei suoi fondali.

Altri itinerari della Sardegna

Orario Traghetti per Carloforte

Le isole del Sulcis : www.carloforte.net

Home