Spazio.Pubbl.gif (1222 byte)  

Marangone dal ciuffo  o

Cormorano  ( in maddalenino <<Magrò>> )

Copy of marangone.web.gif (9609 byte) Foto F.Vittiello 

Rivestiti di un piumaggio  molto compatto e   scuro, questi uccelli hanno le le dita dotate di una palmatura completa che gli permette di nuotare, anche sott'acqua, ad una velocità notevole.I cormorani (o marangoni) si distinguono dagli altri uccelli acquatici per diversi caratteri piuttosto evidenti. Intanto le dimensioni, queste infatti  sono maggiori di quelle di qualsiasi anatra, poi la lunga coda, il becco anch'esso  lungo e uncinato, utile per cacciare i pesci, e una piccola sacca golare per immagazzinare il cibo. Uccelli tuffatori si sono perfettamente adattati alla vita acquatica.

I cormorani sono però  dotati di un piumaggio poco impermeabile. Per questo hanno bisogno di tornare spesso a terra per asciugarsi. E' perciò molto facile osservarli  su scogli o altri posatoi  intenti ad asciugare il piumaggio al sole. Il marangone dal ciuffo è più piccolo del cormorano propriamente detto, ha il collo leggermente più sottile e più corto così come più piccole sono le dimensioni della testa e del l becco che è  più piccolo. Ma si riconosce soprattutto per la sua colorazione verde-nera uniforme, priva del bianco sulle guance e sul mento e della macchia bianca ai "calzoni" e, all'epoca delle cove, per la corta cresta alzata sul capo a cui deve il suo nome.

Copy of cormorani.jpg (4758 byte)< foto di G.Orsini  -  F. Vittiello >

I marangoni sono uccelli sociali e si riuniscono in stormi molto consistenti. Amano la vita di comunità : infatti tutti assieme sostano sulle rocce al sole, insieme  individuano e cacciano i banchi di pesce  di cui si nutrono, insieme soprattutto si riproducono per meglio difendersi da eventuali pericoli e consolidare l'occupazione dei siti idonei alla nidificazione.

A partire da febbraio-marzo le coppie cominciano la costruzione dei nidi che vengono posizionati tra i sassi  prevalentemente su rocce a picco sul mare, ma anche in anfratti e, qualche volta, anche sotto la bassa vegetazione caratteristica dell'arcipelago. Le due-tre uova  che depongono si  schiudono dopo circa un mese di incubazione portata avanti da entrambi genitori. I piccoli nascono implumi e devono essere accuditi per circa due mesi prima di rendersi indipendenti. Adulti e giovani poi convivono, rimanendo spesso legati alla  stessa colonia per tutta la loro esistenza.

indietro.gif (2106 byte)