PORTI DELLA GALLURA

Porto di Palau
lat. 41º 11' N - long. 09º 23' E

 

Palau, sulla costa nord-orientale della Sardegna, è il porto di imbarco per la vicina isola della Maddalena e per la Corsica con la nuova linea della T.R.I.S. La cittadina, le cui case ricoprono le colline circostanti il porto, conta circa 3000 abitanti, ed e' divenuta un importante centro turistico e vacanziero.  Al fine di riconoscere il porto di Palau dal mare aperto, se si proviene da ovest, si può fissare come punto di riferimento Punta Palau, sormontata da una luce bianca su una torre cilindrica a strisce bianconere. Arrivando da est invece, la città può essere avvistata non appena si aggira Capo d'Orso, facilmente riconoscibile grazie alla caratteristica roccia granitica la cui forma ricorda per l'appunto quella di un orso.

Informazioni generali

Il porto commerciale è protetto da un molo a gomito con banchine, che si estendono verso nord e sono equipaggiate con bitte. I fondali antistanti hanno una profondità che varia fra i 7 ed i 5 m. ed è l'ormeggio dei traghetti.  Il porto turistico è situato a sud di questo primo complesso: si compone di un bacino il cui fondale è profondo circa 4  m.  I venti prevalenti quelli da nord, ovest e nord-est.

Porto di S. Teresa di Gallura
lat. 4º 14' N - long. 09º 12' E

 

S. Teresa di Gallura e' la città più settentrionale della Sardegna, situata sulla parte più alta costa nord. I luoghi più rinomati sono le spiagge della Marmorata , Rena Maiore, ed il Promontorio di Capo Testa , ricco di insenature e piccole baie.  Nel porto attuale, un tempo chiamato Porto di Longosardo, ci sono i resti di un'antica fortezza romana. L'area urbana, il cui piano di urbanizzazione risale al 1808, ospita circa 3500 abitanti. Al fine di riconoscere il porto dal mare, i principali punti di riferimento sono : la torre cilindrica  del Longosardo  a Nord della città, il massiccio edificio sede della scuola a sud della città ed il campanile della chiesa .

Informazioni generali

Il porto di S. Teresa di Gallura è ubiacato in una profonda cala con acque la cui profondità media è di 5 metri Le imbarcazioni  attraccano sul lato sud su appositi pontile galleggianti. La baia e' riparta dai venti di Sud, S-O e S-E, ma e' soggetta a risacca a causa dei venti provenienti da Nord e da N-E.
Per entrare diminuire la velocità e d è raccomandata attenzione per la presenza di due secche  segnalate da boe. Attenzione al traffico dei traghetti per la Corsica.

Porto  di Porto Cervo
lat. 41º 08' N - long. 09º 32' E

Porto Cervo e' il principale centro della Costa Smeralda. Il porto turistico è ubicato tutt'intorno ad una profonda cala, già essa stessa un  porto naturale. Il porto è dotato delle più complete e moderne infrastrutture.  Per riconoscerlo dal mare aperto, si può puntare verso Capo Ferro, un promontorio scuro sormontato dalla massiccia costruzione bianca del faro ubicata a nord  e quindi ci si può dirigere verso le due luci all'ingresso della baia. Si raccomanda di evitare il "Passo delle Galere"  facile da confondere con il "Passo delle Rocche" per la presenza di rocce e forti correnti.

Informazioni generali

Pontili,  banchine e moli del porto sono di proprietà privata  della Porto Cervo SPA. Coloro che non vogliono servirsi di tali servizi possono dar fondo all'ancora nella baia. L'ingresso della cala, segnalato da luci, e' largo circa 150 metri la cui profondità è mediamente di 15 m. Sulla sinistra c'e' una banchina  le cui acque hanno una profondità variabile fra i 3 ed i 7 metri che consente l'ormeggio alle grosse imbarcazioni. All''ingresso ci sono diversi moli che partono  con i pontili a terra.  L'intera area e' ben protetta dai venti del II° e del III° quadrante. Attenzione :  il mare mosso da venti di nord-est provoca grosse mareggiate.

Porto di Porto Rotondo
lat. 41º 02' N - long. 09º 32' E

Il porticciolo è situato in un bacino naturale ed è ben riparato da tutti i venti.  Il porticciolo può ospitare imbarcazioni che raggiungono i trenta metri in lunghezza. Per riconoscerlo dal mare aperto si può utilizzare la catena montuosa sovrastante che finisce sul promontorio di Cugnana  oltre alle numerose ville costruite sulla penisola di Punta di Volpe.

Informazioni generali

Il porto e' di forma semicircolare e si apre sulla costa meridionale del profondo golfo di Cugnana. Il suo ingresso,  fra due brevi barriere frangiflutti, e' largo circa 40 m. ed e' aperto verso nord-ovest. Il massimo pescaggio consentito nel canale di entrata è di 4 metri. La baia è ben riparata da tutti i venti anche se i venti  da occidente possono causare della risacca. Dalla costa sud-orientale dell'insenatura si diparte un lungo molo dotato di numerosi punti d'ormeggio con un fondale  variabile  tra i 3 ed i 4 metri. Il porto e' privato. Nel mese di agosto e' consigliabile prenotare.

INDIETRO